Psicologi
Via Tartarotti (- pieno centro -). 38068 Rovereto, Trento
Sito web Visualizzare tutti dettagli di contatto
Ingrandire

Curriculum

Lingue
Italiano
Formazione
PSICOLOGA, Albo Psicologi - Trento, 1989
SESSUOLOGA CLINICA, IRF - Firenze; quadriennio, 1991
PSICOTERAPEUTA, Trento, 1993

Studio

Via Tartarotti (- pieno centro -)
38068 Rovereto, Trento (mappa)

Tel:0464... Vedere numero completo
10-19

Recensioni su Sessuologia Clinica - Centro Psicoterapia dott.ssa Brunialti

Valutazione generale
Puntualità
Attenzione
Installazioni
Valutazione generale
Puntualità
Attenzione
Installazioni

"Una ci pensa tanto prima di andare da una specialista e dopo si chiede: Perchè non l'ho fatto prima? La dott. è bravissima, capisce al volo i disturbi sessuali, ha tantissima esperienza, non ti fa imbarazzare, e visto che poi occorreva anche il mio compagno, è risultata simpatica pure a lui!"

  • Paziente visitato da Sessuologia Clinica - Centro Psicoterapia dott.ssa Brunialti nel Via Tartarotti
  • 12/12/2013

Risposte di Sessuologia Clinica - Centro Psicoterapia dott.ssa Brunialti

Sessuologia Clinica - Centro Psicoterapia dott.ssa Brunialti sta rispondendo a domande che i pazienti inviarono a Doctoralia.
Più informazioni

Le domande saranno inviate dalle pagine di malattie, prove o medicinali.

Tutti gli esperti Doctoralia possono rispondere alle domande inviate degli utenti.

Non si può fare una domanda ad un professionista in particolare.

    • 1
    • Risposte
    • 0
    • Esperti d'accordo
    • 1
    • Pazienti riconoscenti
buonasera, mio padre dice di percepire confusione alla testa e di non poter svolgere le normali cose come leggere, scrivere, uscire, e altre cose di normale routine,Ha fatto tac, visite specialistiche,neurologi, psicologi,ed e' tto regolare,Puo' essere tutto psicologicamente inventato?grazie,barbara

Domanda su Demenze

  • Sessuologia Clinica - Centro Psicoterapia dott.ssa Brunialti
    Sessuologia Clinica - Centro Psicoterapia dott.ssa Brunialti
  • Gentile utente,
    "inventarsi"? Non necessariamente. Ci sono molte patologie degenerative del cervello (ad es. sindrome di Alzheimer) che inizialmente non danno riscontri "oggettivi", eppure sono già presenti.
    L'altro aspetto è quello psicologico; le manifestazioni che Lei descrive come riferite da Suo padre possono essere riferite anche alla situazione psichica del Suo congiunto: anche qui, sono più di una le patologie psichiche e psichiatriche che danno manifestazioni simili.
    E dunque?
    Una ulteriore visita neurologica da specialista esperto potrebbe (forse) dirimere il dubbio: cervello o psiche?
    Dopo di che un buon supporto psicoterapeutico va effettuato.
    Saluti cordiali.
    Dott. C.M.Brunialti
    Psicologa, Psicoterapeuta, Sessuologa clinica. Trento